Bologna Sustainability and Food International Award 2018

3° edizione, Bologna 13 - 16 ottobre 2018


Premio internazionale "Città di Bologna" 2018 per la sostenibilità agroalimentare.

Promuovere la ricerca scientifica e tecnologica in tema di sostenibilità agroalimentare, migliorare e ottimizzare la distribuzione del cibo, ridurre l’impatto ambientale e sociale della produzione e distribuzione alimentare, sostenere una nuova e diffusa cultura nel segno dell’educazione alimentare sono gli obiettivi portanti di Bologna Award, che festeggerà la sua 3^ edizione dal 13 al 16 ottobre 2018 con un fitto programma di incontri, dialoghi, eventi scenici, lezioni magistrali, proiezioni ed altri eventi declinati intorno al cibo e alla sostenibilità: un binomio centrale e una sfida cruciale per il futuro della terra dove, a fine secolo, la popolazione potrebbe toccare quota 11 miliardi.

Ideato e promosso da CAAB Centro Agroalimentare di Bologna con la Fondazione FICO, in sinergia con la Camera di Commercio di Bologna, con la Regione Emilia Romagna e il Comune di Bologna, il Premio punta a valorizzare le ricerche scientifiche e le iniziative in ambito agricolo e agro-alimentare realizzate da persone, istituzioni e aziende nel segno dello sviluppo sostenibile e durevole. 

Dopo una prima edizione celebrata in occasione di EXPO 2015 a Milano, e dopo la 2^ edizione che si è svolta a Bologna sabato 14 ottobre 2017, il Premio si arricchisce di contenuti e proposte in vista della 3^ edizione con Bologna Award Meetings, le Giornate del Cibo e della Sostenibilità in programma a Bologna in occasione del World Food Day, Giornata Mondiale dell’Alimentazione (16 ottobre) dal 13 al 16 ottobre 2018.

La Giuria, presieduta da Andrea Segrè, presidente CAAB e Fondazione FICO, è in fase di definizione per l'edizione 2018. Vincitori della prima edizione sono stati, ex aequo, lo scienziato italiano Salvatore Ceccarelli, che ha prestato la sua opera e il suo ingegno in Paesi e aree arretrate e in guerra, come il Centro ICARDA di Aleppo - Siria oggi distrutto dall'ISIS; e l'organizzazione no profit Northwest Atlantic Marine Alliance, fondata da pescatori della costa Nord Est degli Stati Uniti per promuovere il patrimonio marino come bene comune del pianeta, applicando la ricerca scientifica alla piena sostenibilità delle pratiche di pesca. L’edizione 2017 è andata al ricercatore italiano Matteo Dell’Acqua assieme agli agricoltori etiopi delle comunita’ di Melfa e Workaye, con lo straordinario progetto che ha incrociato la piu’ avanzata ricerca genomica agli antichi saperi rurali. Sempre nel 2017 sono stati assegnati i “City of food masters”, ulteriori riconoscimenti assegnati da Bologna Award per l’impegno nella comunicazione dei valori della sostenibilita’ al docente statunitense Stephen Ritz, che ha promosso l’educazione alimentare e la cultura degli orti nel Bronx; al direttore di Google Food Services Michiel Bakker per le sue visioni di cibo ‘futuro’, a videoartista Douglas Gayeton, autore di "The Lexicon of Sustainability”. Alla giornalista e conduttrice Licia Colo’ e alla redazione di Linea Verde – Raiuno per aver testimoniato i valori legati alla sostenibilita’ nei loro programmi. Menzione speciale per l’attivita’ socio-agricola alla Coop. Sociale Il Bettolino di Reggio Emilia e menzione alla memoria al fondatore di Sekkem Farm Ibrahim Abuleish.     

 

Le candidature per l'edizione 2018 potranno pervenire alla Giuria del Premio dal 20 luglio al 10 settembre 2018. Nelle settimane successive la Giuria si riunirà per selezionare una short list che sarà annunciata pubblicamente entro il 10 ottobre 2018. Il vincitore sarà premiato a Bologna nell’ottobre 2018. Aspetto peculiare del Bologna Award - International Substainability and Food Award è che i vincitori, sin dal momento dell'accettazione, si impegnano a donare il valore del premio in favore di progetti e iniziative di settore sostenibili, durevoli e/o solidali, affinché la ricerca possa ulteriormente progredire e moltiplicare circoli virtuosi nell'ambito agro-alimentare e agro-ambientale sul pianeta.


Bologna Award

Partecipa anche tu fai la tua candidatura

Segnala